EDIFICI ANNESSI AL TERMINAL DEL PORTO DI LISBONA

A lato del nuovo Terminal Passeggeri del Porto di Lisbona disegnata dall’architetto Carrilho de Graça, si trovano due edifici con facciate e coperture innovative. Progettate dallo stesso autore del terminale, sono state costruite con materiali leggeri dall’elevata capacità isolante, ponendosi come soluzioni passive per ridurre il consumo energetico degli edifici.

Categoria del progetto

Infrastruttura

ASSOCIATA

Isopan

Luogo

Lisbona, Portogallo

IL PROGETTO

Le coperture piane sono state realizzate con pannelli sandwich Isodeck PVSteel de Isopan.  


Accanto al nuovo terminal passeggeri di Lisbona, progettato dall’architetto portoghese Carrilho de Graça, si trovano due edifici destinati a spazi di co-working della società Heden. Alcuni ambienti comuni di lavoro che vengono definiti per favorire programmi salutari, creare spazi aperti e promuovere la cooperazione fra le imprese e i professionisti residenti. Ma al tempo stesso sostiene uno sviluppo basato su criteri sostenibili e rispettosi dell’ambiente, dove sia possibile inserire soluzioni architettoniche in grado di ridurre il consumo energetico e l’impatto ambientale degli edifici.


Gli immobili includono pannelli fotovoltaici in grado di soddisfare la maggior parte del fabbisogno energetico dell’edificio, facciate verdi bioclimatiche provviste di una componente di raffreddamento passivo, sistemi di controllo solare con alette orientabili in facciata, abbinati a tende di legno e bambù, l’impiego di illuminazione LED a basso consumo. Secondo i calcoli della proprietà, tutti questi interventi potrebbero comportare un risparmio fino al 30% del consumo energetico di entrambi gli edifici. Nelle coperture, inoltre, è stato previsto come un tetto freddo passivo che consente di ridurre l’impiego di impianti di aria condizionata e climatizzazione e, di conseguenza, di offrire un maggior risparmio energetico.

gético.

LA COPERTURA COME ELEMENTO DI RAFFREDDAMENTO PASSIVO DELL’EDIFICIO

Le coperture costituiscono la pelle dell’edificio maggiormente esposta ai raggi del sole. Scegliere materiali di costruzione chiari per il tetto rappresenta una forma passiva per contribuire a ridurre il fabbisogno energetico dell’edificio sopra il quale viene installato. Per questo motivo, per questi edifici complementari del terminal, si è scelto di realizzare coperture di colore grigio chiaro altamente riflettenti con pannelli sandwich Isodeck PVSteel di Isopan, che grazie al nucleo in lana di roccia, offrono anche un maggior isolamento termico e acustico. A questi pannelli sono state aggiunte lamine di elevata riflettanza del marchio Renolit, con elevato SRI, basso inquinamento ed elevata emissività termica. Queste lamine fanno in modo che la copertura non assorba tutte le radiazioni UV che la colpiscono e in questo modo, evitano il riscaldamento della superficie e la trasmissione del calore all’interno dell’edificio. Con questa soluzione di raffreddamento passivo o cool roof, non si ottiene solo un minor surriscaldamento dell’edificio, ma si riduce anche il temuto effetto isola di calore, che è il fenomeno di surriscaldamento dei centri urbani rispetto alle zone circostanti, oltre a ridurre al minimo le emissioni di CO2 provenienti da impianti di raffreddamento e riscaldamento.